21 Ottobre 2021

A1F – Bartoccini FORTinfissi Perugia presenta il nuovo allenatore Luca Cristofani

Dopo la conquista della Serie A2 arriva da Roma coach Luca Cristofani, nato a Roma l’8 agosto 1969 muove i primi passi in panchina nel volley capitolino di livello nazionale nel 1996 con la Serie B2 della Gierre Roma in cui rimane fino al 1998, anno in cui passa in B1 con Casal Dè Pazzi rimanendo fino al 2005.
Nella stagione 2005/2006 approda in Serie A2 con la Virtus Roma dove resta fino alla  stagione 2007/2008, nei due anni successivi arriva la chiamata di Aprilia.
La stagione 2010/2011 porta il coach a Pomezia fino al 2011, anno in cui arriva alla guida della  nazionale peruviana con cui conquista la medaglia di bronzo nel campionato sudamericano.
Negli anni successivi si dedica alle attività giovanili (che sono una parte fondamentale nel bagaglio formativo del coach in quanto vincitore di ben 14 titoli italiani giovanili), come secondo di coach Mencarelli conquista nel 2013 l’oro ai Giochi del Mediterraneo ed un argento pre-juniores. Nel 2015 prende la guida della nazionale Under 20 e vince con le sue ragazze il bronzo under 20 al Mondiale proseguendo anche negli anni successivi con l’incarico.
Torna nei club nella Stagione 2018/2019 in Serie A2 con Caserta, nel 2019/2020 viene chiamato in corsa da Scandicci per sostituire coach Mencarelli ottenendo l’esordio in A1 e Champions League con la formazione toscana, salvo poi dover interrompere causa pandemia.
La scorsa stagione poi torna a Roma con la Acqua & Sapone dove domina la Pool Promozione conquistando la Serie A1 in anticipo.
Le parole di Luca Cristofani, nuovo coach della Bartoccini Fortinfissi: “La progettualità della società mi ha convinto a venire qua, c’è un progetto a lungo termine che prevede l’inserimento di ragazze giovani al fianco di atlete affermate. Anche l’entusiasmo del presidente e degli altri soci hanno influito sulla mia scelta. Inoltre la storia di Perugia ha avuto un grande peso: venivo qua a giocare contro la Sirio negli anni ’90, sono pochissime le città italiane che partecipano alla serie A1 sia a livello maschile che femminile. L’obiettivo minimo è migliorare il piazzamento in regular season dello scorso anno e arrivare tra le prime otto per giocare nelle migliori condizioni i play off; poi vogliamo sviluppare un bel gioco e affrontare senza paura tutte le avversarie, anche quelle più blasonate”.
Fervono i preparativi per la prossima stagione. Ci saranno belle sorprese, arriveranno ragazze che giocano da anni nelle nazionali giovanili. Siamo avanti con le trattative e le presenteremo nei prossimi giorni. Cercheremo di sviluppare un gioco moderno, veloce e spinto e la palleggiatrice, che sarà una sorpresa, va in questa direzione. Stiamo cercando il giusto assetto e siamo convinti di essere sulla buona strada, poi la parola definitiva spetta sempre al campo. È difficile inserire ragazze giovani in un campionato competitivo come quello italiano, ma le atlete che abbiamo individuato hanno tutte le caratteristiche per poter far bene. Dobbiamo ancora decidere qualche elemento dello staff e completare il roster: dopo rimane soltanto da fissare la data di inizio della preparazione precampionato”.
Per concludere, due parole sulla promozione dalla A2 alla A1 appena conquistata alla guida di Roma. È stato un anno difficile terminato nel migliore dei modi, abbiamo espresso una buona pallavolo nonostante le difficoltà dovute al covid. L’unica cosa da cambiare della passata stagione è la mancanza del pubblico. Chi conosce Roma è consapevole dell’importanza dei tifosi. Vincere la A2 è difficilissimo, bisogna trovare la giusta miscela e a volte avere le giocatrici migliori può non essere sufficiente”.
 
Le parole del presidente Antonio Bartoccini: “Con Luca ci conosciamo da anni, abbiamo incrociato spesso le sue squadre. C’è grande stima per quello che sta facendo, ha tanta esperienza e in carriera ha ottenuto ottimi risultati. È la guida ideale per una società come la nostra che guarda sia al presente che al futuro: ha la capacità di lavorare con i giovani e l’età media del roster della prossima stagione sarà bassa. Dobbiamo guardare all’oggi e anche al domani, raccogliere e seminare: raccogliere i frutti dall’esperienza delle giocatrici e porre le basi per le prossime stagioni inserendo atlete giovani. Altre conferme dopo Havelkova? Le sveleremo con calma, probabilmente qualche altra giocatrice resterà con noi”.
In arrivo altre importanti novità.Vogliamo costruire una seconda squadra che partecipi al campionato di B2 o B1 per far maturare le nostre giovani e coinvolgere le migliori forze della regione sotto il nostro tetto. La Bartoccini Fortinfissi deve rappresentare l’Umbria a livello nazionale e dare alle ragazze un trampolino di lancio”.
Il presidente si rivolge alle istituzioni. Fino a ora giustamente ha prevalso la linea della prudenza e della limitazione dei contatti per fermare la diffusione del covid, ora vorrei fare un appello alle istituzioni: mi auguro un po’ di sensibilità verso il mondo dello sport con aiuti e ristori e con l’apertura ai tifosi anche se in numero limitato. Andare avanti un’altra stagione senza il pubblico è dura anche a livello economico e tante società rischierebbero di sparire”.
 
Palmares
Club:
Campionato Italiano di Serie A2 Femminile:
Oro: 2 (2009/2010, 2020/2021), Argento: 1 (2018/2019), Bronzo: 1 (2006/2007)

Coppa Italia di Serie A2:
Oro: 1 (2009/2010), Bronzo: 1 (2006/2007)

Giovanili:
14 Titoli nazionali

Nazionale:
Nazionali Giovanili Italia:
1 Oro
1 Argento
1 Bronzo

Nazionale Seniores Perù
Campionato Sudamericano Femminile: 1 Bronzo (2011).

Foto: Maurizio Lollini / Ufficio Stampa Bartoccini Fortinfissi Perugia